Boehringer Ingelheim e Philogen hanno annunciato oggi la loro collaborazione per studiare nuovi approcci terapeutici per la Leucemia Mieloide Acuta (LMA)

Philogem

Nell’ambito di questa collaborazione le aziende hanno concordato di avviare un trial esplorativo per valutare immunoterapie innovative per pazienti con LMA recidivante.

Pur essendo una malattia rara la LMA è una tra le forme più diffuse negli adulti, responsabile di circa un terzo delle leucemie che colpiscono la popolazione adulta nel mondo occidentale. L’età media dei pazienti, alla diagnosi iniziale, è di 65 anni e la prognosi peggiora con l’aumentare dell’età. E’ una malattia che ha le più basse percentuali di sopravvivenza fra tutte le leucemie: la sopravvivenza mediana, infatti, non supera i sei mesi nei pazienti più anziani. Per questo motivo per la LMA c’è un elevato bisogno di terapie.

“Non vediamo l’ora di cominciare a lavorare insieme a Philogen, un’azienda biotecnologica altamente innovativa, e di aumentare le nostre conoscenze cliniche sulle strategie terapeutiche per la Leucemia Mieloide Acuta” – ha dichiarato Martin Stefanic, Head Clinical Development Hemato-Oncology di Boehringer Ingelheim – “Questa nuova collaborazione arricchisce la nostra ampia pipeline in ambito onco-ematologico, con l’apporto di un nuovo approccio altamente innovativo”.

Il Dottor Duccio Neri, Amministratore Delegato di Philogen ha così commentato “Con il suo successo straordinario nel rendere disponibili sul mercato nuove terapie innovative, e la sua vasta esperienza in ricerca e sviluppo in ambito oncologico, Boehringer Ingelheim è il partner giusto per accelerare il passaggio allo sviluppo clinico delle nostre nuove terapie mirate”.

Maggiori informazioni sul trial clinico verranno comunicate in occasione di un prossimo congress scientifico. Gli aspetti economici relativi alla collaborazione non saranno oggetto di comunicazione.

Il Gruppo Boehringer Ingelheim è una delle prime 20 aziende farmaceutiche del mondo. Il Gruppo ha sede a Ingelheim, Germania, e opera a livello globale con 146 affiliate e più di 47.700 dipendenti. Fondata nel 1885, l’azienda a proprietà familiare si dedica a ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti innovativi dall’elevato valore terapeutico nel campo della medicina e della veterinaria. Operare in maniera socialmente responsabile è un punto centrale della cultura e dell’impegno di Boehringer Ingelheim. La partecipazione a progetti sociali in tutto il mondo, quali ad esempio l’iniziativa “Making more Health”, e l’attenzione per i propri dipendenti sono parte di questo impegno di responsabilità sociale, così come lo sono il rispetto, le pari opportunità e la conciliazione dei tempi di lavoro e della famiglia che costituiscono le fondamenta della mutua collaborazione fra l’azienda e i suoi dipendenti, e l’attenzione all’ambiente, alla sua tutela e sostenibilità, che sono sottese in ogni attività che Boehringer Ingelheim intraprende. Nel 2014, Boehringer Ingelheim ha registrato un fatturato netto di circa 13,3 miliardi di euro e investimenti in ricerca e sviluppo pari al 19,9% del suo fatturato netto.

Philogen

Ingelheim, Germania e Siena, Italia, 12 ottobre, 2015