Boehringer Ingelheim, una delle maggiori aziende farmaceutiche a livello mondiale ha annunciato di recente il lancio del programma ‘In Reach Africa’, un’iniziativa volta a facilitare l’accesso ad una sanità innovativa e di qualità per la salute umana e animale nel continente africano

È previsto che il programma prenda avvio in Kenya per poi essere esteso ad altri importanti paesi dell’Africa tra cui Nigeria, Ghana, Etiopia, Uganda, Mozambico, Tanzania, Zambia, Zimbabwe e Ruanda. Prevede una serie di elementi centrali che puntano ad accrescere il valore dei sistemi sanitari di quei Paesi nel loro complesso per migliorare l’accesso alle cure, sostenere lo sviluppo di soluzioni sanitarie innovative, creare partnership locali, oltre a sensibilizzare su importanti patologie e meccanismi di prevenzione.

Nel mese di luglio sono già partite una sere di iniziative e workshop che sono i pilastri del programma appena lanciato, tra cui ad esempio il programma Making More Health (MMH) Accelerator. Questo programma aiuta imprenditori sociali in ambito sanitario a rafforzare e sviluppare le dimensioni delle loro attività, offrendo alcune delle migliori esperienze d’innovazione in ambito sociale e sanitario oltre che di salute mondiale per migliorare l’accesso alle cure nell’Africa Sub-Sahariana. L’empowerment delle persone è parte centrale della strategia su cui poggia questa iniziativa e l’elemento fondamentale del programma ‘In Reach Africa’.

Making More Health è un’iniziativa mondiale di lungo termine promossa da Boehringer Ingelheim in collaborazione con Ashoka, organizzazione non governativa di scala mondiale. Attraverso Making More Health in Kenya, Boehringer Ingelheim e Askoka hanno sostenuto iSikCure, un’applicazione sviluppata per migliorare l’accesso a cure di qualità e a una medicina sicura. Nel 2017, Boehringer Ingelheim, in collaborazione con Access Afya e PharmAccess, ha lanciato Akiba Ya Roho, un programma di micro-risparmio volto a sensibilizzare sulla salute e a migliorare la comprensione e la gestione delle malattie non-trasmissibili in alcune aree rurali del Kenya.

La vision condivisa di “‘In Reach Africa’ promuove l’accesso, la sostenibilità e l’innovazione attraverso il potenziamento dei sistemi sanitari in Africa offrendo una serie di farmaci e soluzioni sanitarie accessibili, aumentando la consapevolezza sulle patologie prioritarie, attraverso il coinvolgimento e iniziative che arricchiscono le conoscenze e la formazione. In questo modo, promuove la crescita di valore delle strutture socio-economiche collaborando e sostenendo su più fronti le famiglie a basso reddito” ha dichiarato Yew Looi Liew, Responsabile della Corporate Division Prescription Medicine per i Paesi Emergenti di Boehringer Ingelheim.

Ridurre il fardello, che può essere evitato, delle Malattie Non Trasmissibili è centrale nell’iniziativa in questione. Le Malattie Non Trasmissibili sono un’epidemia silente nei Paesi a medio e basso reddito, responsabile del 75 percento della mortalità mondiale per malattie non trasmissibili. La mortalità annua correlata alle malattie non trasmissibili è prevista salire a 3,9 milioni di persone in Africa entro il 2020, in crescita di oltre il 20 percento.[1] “Conseguentemente, noi come azienda dobbiamo impegnarci e lavorare assieme a tutti gli altri soggetti che operano in ambito sanitario per sviluppare un’infrastruttura che sia sostenibile e possa garantire la disponibilità delle terapie di cui c’è bisogno anche nelle zone più remote. Noi di Boehringer Ingelheim crediamo che tutti debbano avere accesso alla buona salute, indipendentemente da dove vivono” ha commentato Enrique Manzoni, Regional Managing Director per Medio Oriente, Turchia e Africa di Boehringer Ingelheim.

Making More Health (MMH) è un’iniziativa a livello mondiale dell’azienda farmaceutica Boehringer Ingelheim in collaborazione con l’organizzazione non-governativa Ashoka. Making More Health punta a migliorare la salute delle persone, degli animali e delle comunità di tutto il mondo, adottando molteplici approcci per trovare soluzioni e tagliare su misura quelle soluzioni agli specifici progetti.

“Sostenendo e collegando i vari imprenditori sociali in ambito sanitario, Boehringer Ingelheim punta ad avere un impatto in termini di miglioramento della salute, al di là del suo core business. Non vogliamo limitarci ad approcci lineari alle soluzioni. Piuttosto, dall’avvio dell’iniziativa, ci siamo concentrati su molteplici questioni e attività, incoraggiando il pensiero laterale e il fare rete. Making More Health ha un ruolo molto importante anche all’interno dell’azienda. Vogliamo dimostrare alle nostre persone quanto sia importante essere dedicati a finalità sociali perché stimola nuovi modi di pensare, oltre gli approcci tradizionali” spiega Manuela Pastore, Direttrice del programma Making More Health di Boehringer Ingelheim.

Gli addetti di Boehringer Ingelheim possono impegnarsi in diversi modi in Making More Health. Ad esempio, con il programma MMH Executive in Residence possono sostenere i progetti degli imprenditori sociali andando in loco. Il programma MMH Youth Venture sostiene i giovani nello sviluppo di soluzioni per il settore sanitario, incoraggiandone l’azione e l’imprenditorialità sociale.

Boehringer IngelheimL’obiettivo di Boehringer Ingelheim, azienda farmaceutica basata sulla ricerca, è migliorare la salute e la qualità di vita delle persone. Nel perseguire questo obiettivo si focalizza su quelle patologie per le quali ad oggi non esistono opzioni terapeutiche soddisfacenti, concentrandosi sullo sviluppo di terapie innovative che possano allungare la vita dei pazienti. Boehringer Ingelheim opera anche nell’ambito della salute animale prodigandosi per una prevenzione avanzata. Azienda a proprietà familiare sin dalla sua fondazione nel 1885, Boehringer Ingelheim è oggi una delle prime 20 aziende farmaceutiche al mondo. I suoi circa 50.000 addetti ogni giorno creano valore, attraverso l’innovazione, nelle sue tre aree di business: farmaceutici per uso umano, salute animale e biofarmaceutici. Con un fatturato netto di circa 18,1 miliardi di euro nel 2017, Boehringer Ingelheim ha investito in Ricerca e Sviluppo una somma superiore ai 3 miliardi di euro, pari al 17% del fatturato netto. Da azienda a proprietà familiare Boehringer Ingelheim ha una programmazione che abbraccia le generazioni, concentrandosi sul successo di lungo termine. L’azienda, pertanto, punta a una crescita interna basata su risorse proprie e, nel contempo, è aperta a collaborazioni e alleanze strategiche nella Ricerca. In ogni sua attività, Boehringer Ingelheim è spontaneamente portata ad agire con responsabilità nei confronti dell’umanità e dell’ambiente.

Ingelheim sul Reno, Germania, 2 agosto 2018