Prenderà il via quest’anno il primo Summer Camp targato Boehringer Ingelheim, il campus estivo che l’azienda mette a disposizione dei figli dei propri dipendenti e collaboratori

 

Ospitato presso la sede di Milano dal 27 al 31 agosto e dal 3 al 7 settembre è pensato per bambini e ragazzi dai 5 ai 13 anni. Un’opportunità concreta per mamme e papà di poter gestire gli impegni lavorativi e famigliari con maggiore serenità. Questo, soprattutto a fronte di un periodo “critico” come quello tra la fine dell’estate e la ripresa delle attività scolastiche.

Il Summer Camp 2018 sarà un’esperienza unica di divertimento per i più piccoli. Sono previste gite e laboratori formativi, oltre a rappresentare un’occasione di socializzazione per i bambini presenti. Nato in un’ottica di welfare aziendale il progetto, realizzato in collaborazione con Peoplenjoy, la divisione kids&family dell’agenzia di comunicazione BC Eventi, conferma l’attenzione e la cura che Boehringer Ingelheim riserva verso il benessere dei propri dipendenti e dei loro famigliari. L’iniziativa rafforza, infatti, l’offerta pensata per i piccolissimi da Boehringer Ingelheim Italia. Per i dipendenti di Milano è a disposizione un asilo nido presso la sede di via Lorenzini, mentre per lo stabilimento di Noventa Padovana l’azienda ha stipulato una convenzione col Comune per offrire la possibilità di usufruire di un asilo nido gratuito per i figli.

«Desideriamo una azienda che abbia davvero le persone al centro, i collaboratori al centro. Solo in questo modo siamo una azienda capace di mettere il cliente al centro. Con questo spirito offriamo soluzioni a chi si trova a gestire la quotidianità di un nucleo famigliare – ha commentato Antonio Barge, direttore Risorse Umane di Boehringer Ingelheim Italia -. Riteniamo il Camp possa aiutare i nostri collaboratori genitori e offrire un’occasione di reale divertimento per i bambini che vi parteciperanno».

Boehringer Ingelheim: L’obiettivo di Boehringer Ingelheim, azienda farmaceutica basata sulla ricerca, è migliorare la salute e la qualità di vita delle persone. Nel perseguire questo obiettivo si focalizza su quelle patologie per le quali ad oggi non esistono opzioni terapeutiche soddisfacenti, concentrandosi sullo sviluppo di terapie innovative che possano allungare la vita dei pazienti. Boehringer Ingelheim opera anche nell’ambito della salute animale prodigandosi per una prevenzione avanzata. Azienda a proprietà familiare sin dalla sua fondazione nel 1885, Boehringer Ingelheim è oggi una delle prime 20 aziende farmaceutiche al mondo. I suoi circa 50.000 addetti ogni giorno creano valore, attraverso l’innovazione, nelle sue tre aree di business: farmaceutici per uso umano, salute animale e biofarmaceutici. Con un fatturato netto di quasi 18,1 miliardi di euro nel 2017, Boehringer Ingelheim ha investito in ricerca e sviluppo una somma superiore ai tre miliardi di euro e pari al 17 percento del fatturato netto.

Da azienda a proprietà familiare Boehringer Ingelheim ha una programmazione che abbraccia le generazioni, concentrandosi sul successo di lungo termine piuttosto che sugli utili di breve periodo. L’azienda pertanto punta a una crescita interna basata su risorse proprie, e nel contempo è aperta a collaborazioni e alleanze strategiche nella Ricerca. In ogni sua attività, Boehringer Ingelheim è spontaneamente portata ad agire con responsabilità nei confronti dell’umanità e dell’ambiente.

Per maggiori informazioni visitate il sito

Milano, 17 luglio 2018