Il gruppo di ricerca del “Laboratorio di programmazione ed organizzazione dei servizi sanitari” dell’Università di Siena è stato premiato al Congresso Europeo di Sanità Pubblica, EUPHA-ASPHER, che si è appena concluso a Glasgow.

Su 290 poster e circa 350 relazioni scientifiche presentate da oltre 1400 ricercatori e dirigenti di Sanità pubblica, provenienti da tutta Europa e da numerosi stati extraeuropei, i ricercatori senesi si sono distinti per la seconda migliore comunicazione scientifica.

Il gruppo di ricerca è coordinato dal professor Nicola Nante, del dipartimento di Medicina molecolare e dello sviluppo.

Lo studio premiato, dal titolo “Objective or perceived health measure: which is a best cost predictor?” è stato condotto tra il 2009 e 2010 collezionando dati di 887 pazienti, e ha valutato l’influenza sulla spesa sanitaria di molti fattori, come la salute percepita, quella oggettiva, la severità e la coesistenza in un soggetto di diverse patologie. Il lavoro, presentato da Giuseppe Spataro, ha come coautori Cecilia Quercioli, Francesca Nisticò, Gabriele Messina, Fulvio Moirano, Mauro Maccari, Corrado Bedogni, Anna Maria Gentile e Nicola Nante.

Il Congresso EUPHA-ASPHER è la principale manifestazione scientifica in tema di sanità pubblica in Europa. EUPHA è infatti la federazione delle società scientifiche impegnate in questo settore di studio di tutte le nazioni d’Europa e aderisce, come rappresentante dell’area europea, alla World Federation of Public Health.