Janssen

“Musica per far battere il cuore”: il concerto benefico di Massimo Scaccabarozzi e la JC Banda sostegno della Fondazione “A. De Gasperis”

La rock band di Janssen Italia si esibirà al Blues House di Milano (via Sant’Uguzzone, 26) lunedì 13 giugno alle ore 20:00. Ingresso libero, consumazione obbligatoria.

Si terrà lunedì 13 giugno alle ore 20:00, presso il Blues House in via Sant’Uguzzone 26 a Milano, il concerto benefico “Musica per far battere il cuore” di Massimo Scaccabarozzi e la JC Band a sostegno della Fondazione Centro Cardiologia e Cardiochirurgia A. De Gasperis.

Una serata di musica e beneficenza, dedicata alle persone affette da patologie cardiovascolari, per sostenere le attività di ricerca e prevenzione in questo ambito, con una cover band che vanta ad oggi oltre 70 concerti all’attivo tra l’Italia e l’estero.

La Fondazione, nata nel 1968 dalla storica Associazione Amici del Centro De Gasperis, è l’ente per la diffusione della cultura medico scientifica che affianca il Dipartimento Cardiotoracovascolare dell’Ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano. Promuove attività di sensibilizzazione e informazione sulle malattie cardiache e si spende a sostegno degli specialisti e dei loro pazienti.

Il concerto, oltre a rappresentare un momento di raccolta fondi, sarà l’occasione per sensibilizzare i cittadini sulla carenza di donazioni a sostegno dei pazienti in attesa di trapianto di cuore. Un’emergenza affrontata grazie al ricorso temporaneo a cuori artificiali, dispositivi molto complessi per i quali sono necessari ingenti investimenti. Presso il Centro de Gasperis di Niguarda sono stati eseguiti negli ultimi 30 anni circa 1.000 trapianti.

Locandina-Concerto-JC-Band-Niguarda-600x857La JC Band, il gruppo rock che si esibisce dal 2008, è interamente composta da dipendenti di Janssen Italia ed è guidata dal frontmanMassimo Scaccabarozzi, voce e chitarra, Managing Director dell’azienda e Presidente di Farmindustria. Insieme a lui si esibiranno i musicisti-colleghi: Maurizio Lucchini, della direzione medica al basso; Orazio Zappalà, chitarra elettrica, della direzione Strategic Customer Group; Francesca Mattei, tastierista, della direzione marketing; Antonio Campo, alla batteria e Francesco Mondino, anche lui alla chitarra elettrica, entrambi Key Account Manager.

“Sin dalle nostre prime performance il calore del pubblico è stato molto forte ed è cresciuto insieme a noi, permettendoci di contribuire al sostegno di importanti progetti benefici – ha affermato Massimo Scaccabarozzi -. In questa occasione i fondi che raccoglieremo andranno in favore della Fondazione Centro Cardiologia e Cardiochirurgia A. De Gasperis, impegnata da anni, affianco al Dipartimento Cardiotoracovascolare dell’Ospedale Niguarda Ca’ Granda, nella prevenzione e nella cura delle patologie cardiovascolari e nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica circa la necessità di effettuare donazioni a sostegno dei pazienti ancora in attesa di un trapianto di cuore”.

Il repertorio musicale, offerto al Blouse House di Milano il prossimo 13 giugno, ripercorrerà le migliori performance del gruppo sin dalla sua nascita. Si partirà da una serie di pezzi storici del panorama rock nazionale e internazionale come Vasco Rossi, Luciano Ligabue, Bruce Springsteen, Pink Floyd, John Lennon, Eric Clapton, per arrivare al re-make, in versione rock, di brani storici degli anni ‘60 e ‘70. Ad oggi, la band ha all’attivo la pubblicazione, a scopo benefico, di cinque CD di cover quali “Rock song is a love song” I, II, il live 2011, la Gold Edition 2013 e l’ultimo “Eh già …Love song is a Vasco song” inciso a dicembre 2015 e che comprende unicamente brani del repertorio storico e recente di Vasco Rossi.

“La malattia cardiovascolare rappresenta ancora oggi la causa più frequente di mortalità nel mondo occidentale. Un adeguato programma di prevenzione e la ricerca clinica specifica rappresentano, insieme a tutte le terapie disponibili, elementi essenziali per il miglioramento della qualità di vita. Il trapianto di cuore o l’impianto di “cuori artificiali” possono garantire la sopravvivenza, altrimenti impossibile, anche in pazienti con malattia cardiaca terminale – ha affermato il Dott. Claudio F. Russo, Direttore SC di Cardiochirurgia presso il Grande Ospedale Metropolitano Niguarda – Siamo veramente grati al dottor Scaccabarozzi e alla JC Band che con questa piacevolissima iniziativa, oltre a supportare l’opera della Fondazione, ci permette di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione e della ricerca, divulgando al contempo la cultura della donazione d’organi”.

L’impegno sociale di Janssen Italia

Janssen, azienda farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson, promuove il dialogo tra paziente e medico attraverso attività sociali di informazione e divulgazione che si sono sviluppate e rafforzate negli anni grazie al contributo e alle idee delle persone che fanno parte dell’azienda. Un’azienda nata e cresciuta sul valore delle persone non può che mettere quest’ultime in cima alla scala dei propri valori, nella convinzione che chi si impegna quotidianamente per la salute della collettività non può trascurare le dinamiche sociali che la riguardano più da vicino. Per questi motivi, Janssen è impegnata, da anni, nell’organizzazione e nel sostegno di campagne di sensibilizzazione al pubblico, in diverse aree di rilevante impatto sociale in cui è tradizionalmente attiva: psoriasi, HIV, patologie psichiatriche, prevenzione dell’obesità, promozione di uno stile di vita dinamico per contrastare le malattie metaboliche e eventi di sensibilizzazione per rimuovere tabù e preconcetti.

Per ulteriori informazioni sulla Fondazione “Centro Cardiologia e Cardiochirurgia A. De Gasperis” visitate il sito

Milano, 09 giugno 2016