L’Associazione House Hospital Onlus registra un nuovo apprezzamento per l’azione svolta sul territorio nel campo del volontariato, della prevenzione e della ricerca scientifica, e ottiene l’ennesimo riconoscimento istituzionale con la nomina in un prestigioso organismo sanitario di proprie figure professionali.

L’associazione presieduta dalla dottoressa Rosa Vitiello, da anni impegnata anche in Irpinia con la realizzazione di campagne di prevenzione e di informazione sanitaria (Progetto Salute) e nei settori delle cure palliative (Hospice) e della formazione scientifica (corsi Ecm), entra a far parte del Comitato Partecipativo e Consultivo dell’Asl Avellino, una struttura prevista negli enti sanitari per l’analisi partecipata della qualità dei servizi, con il coinvolgimento attivo delle organizzazioni di volontariato accreditate.

A rappresentare l’associazione campana all’interno del Comitato saranno il giornalista Carmine Clericuzio, originario di Taurasi, e la sociologa Elena De Vinco, originaria di Atripalda.

Il dottor Clericuzio, laureatosi in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Salerno, con il conseguimento anche di master e corsi di specializzazione, giornalista pubblicista, autore di saggi e curatore di pubblicazioni scientifiche, docente ed esperto in comunicazione, ricopre l’incarico di direttore del Settore Comunicazione dell’Associazione House Hospital; la dottoressa De Vinco, laureatasi in Sociologia presso l’Università degli Studi di Salerno, con il conseguimento anche di master, autrice di ricerche scientifiche, docente di corsi e master universitari, esperta di problematiche sociali, ricopre l’incarico di direttore del Settore Politiche Sociali dell’Associazione House Hospital.

Pertanto, l’associazione presieduta dalla dottoressa Vitiello, nel ringraziare vivamente il dottor Mario Vittorio Nicola Ferrante, commissario straordinario dell’Asl Avelino, e la dottoressa Grazia Dell’Angelo, direttore dell’Unità Operativa Relazioni con il Pubblico dell’Asl Avellino, per la loro disponibilità e professionalità, ribadisce la propria volontà di proseguire e rafforzare la fattiva opera di collaborazione già intrapresa da tempo con l’azienda sanitaria irpina.