Nella cornice di Milano Expo, all’interno del Parco della Biodiversità, un incontro per valorizzare la cosmesi naturale e aiutare i consumatori a difendersi dal greenwashing, la crescente tendenza a spacciare per naturale e bio quello che in realtà non lo è

NATRUE, Associazione internazionale per la cosmesi naturale e biologica con sede a Bruxelles, in partnership con Dr. Hauschka, Gala Cosmetici, N&B, lavera, Primavera e Weleda, ha dato appuntamento mercoledì 9 settembre al Teatro della Terra nel Parco della Biodiversità di Expo Milano 2015 per un evento dedicato al “BellEssere” naturale.

La forte domanda di naturalità da parte dei consumatori che si riflette non solo nelle scelte alimentari ma anche in quelle per la cura della persona e più in generale in un approccio più sostenibile al consumo è stato uno dei temi al centro dell’incontro milanese.

RelatoriNATRUE

Si è parlato dell’intera filiera: dalla coltivazione degli ingredienti, alla certificazione e commercializzazione della cosmesi biologica che coniuga bellezza e rispetto per l’ambiente. La promozione dell’agricoltura biologica per la produzione di materie prime cosmetiche rappresenta, infatti, un forte impulso alla difesa della biodiversità in Italia e nel mondo.

Francesca Morgante, Label Manager NATRUE, ha approfondito gli aspetti distintivi della certificazione NATRUE, spiegando quali ingredienti sono ammessi e in quali percentuali, concludendo poi che ogni brand deve garantire la possibilità di certificare almeno il 75% della linea per poter ottenere la certificazione.

L’importanza di una certificazione progressivamente riconosciuta a livello mondiale è stato oggetto dell’intervento di Stefano Riva, Amministratore delegato Weleda Italia. L’Associazione NATRUE – ha sottolineato – è nata dall’esigenza di dare voce a un settore che necessita di una rappresentanza adeguata alle sfide che lo caratterizzano e lo standard NATRUE è talmente elevato da stimolare anche le aziende che hanno già rigorosi criteri a migliorare ulteriormente la qualità naturale dei propri prodotti.

Patrizia Poggiali, Direttore tecnico Gala Cosmetici, ha spiegato perché certificarsi rappresenta una scelta di qualità, trasparenza, serietà e crescita, aggiungendo che i continui aggiornamenti e miglioramenti dettati dal disciplinare NATRUE si riflettono concretamente nella struttura, nelle procedure e nelle competenze aziendali.

Durante l’evento è stato possibile conoscere progetti di responsabilità sociale di impresa come quello a tutela della biodiversità realizzato da Primavera con la comunità di Vandana Shiva e scoprire come N&B gestice la filiera produttiva biologica seguendone tutti i processi quali coltivazione, estrazione, produzione cosmetica direttamente dall’esperienza del fondatore Domenico Scordari.

Nel corso del pomeriggio le postazioni beauty di Dr. Hauschka, lavera e Weleda sono state a disposizione dei partecipanti all’evento e dei visitatori del Parco della Biodiversità, in particolare Dr. Hauschka ha presentato i nuovi trattamenti Experience e Good Night a base di Rosa Damascena, Limone, Lemongrass, Equiseto, Trifoglio rosso, Mela rosa, mentre Lorenza Franchetti, Amministratore delegato di WALA Italia, filiale italiana di WALA Heilmittel GmbH, azienda produttrice del brand Dr. Hauschka, ha espresso l’importanza della certificazione NATRUE per il brand. lavera all’interno di una coloratissima postazione ha presentato le nuove tendenze di make up naturale e biologico e Weleda ha presentato e utilizzato per i trattamenti oli, creme e i suoi nuovi prodotti per la cura delle unghie.

“Abbiamo scelto di organizzare questo incontro per far conoscere l’autentica cosmesi naturale e biologica tramite le testimonianze, i progetti e i prodotti delle aziende. Come associazione ci preme sottolineare come la mancanza di una regolamentazione specifica per la cosmesi naturale e biologica disorienti il consumatore e favorisca il greenwashing. Standard elevati di certificazione quali quelli di NATRUE rappresentano invece una risposta concreta a supporto della scelte quotidiane di acquisto”, ha dichiarato Francesca Morgante, Label Manager NATRUE.

NATRUECon sede a Bruxelles, è l’Associazione Internazionale per la Cosmesi Naturale e Biologica. Dal 2007 promuove e protegge l’autentica cosmesi naturale e biologica. Ad oggi conta quasi 50 aziende socie in circa 20 nazioni differenti. Il logo NATRUE permette di riconoscere immediatamente i prodotti che contengono un’elevata percentuale di ingredienti naturali. Lo standard definisce 13 categorie di prodotto, differenziando ad esempio creme, oli, shampoo e prodotti per l’igiene orale, in questo modo si può ottenere il massimo livello di naturalità tenendo conto della funzionalità del prodotto cosmetico; rigorosi criteri e processi di certificazione indipendenti garantiscono il più alto grado di qualità della cosmesi naturale e biologica nell’interesse dei consumatori. Oltre 150 marche e 4400 prodotti hanno adottato il marchio NATRUE in tutto il mondo.

Milano, 10 settembre 2015