Grazie all’approvazione in commissione Bilancio del Senato dell’emendamento 3.0.2000, si pongono le basi per l’erogazione in seno al servizio sanitario della Medicine Use Review, la prestazione del farmacista a supporto dell’aderenza alla terapia che costituisce l’ossatura della farmacia dei servizi in numerosi paesi e che nel corso degli anni ha dimostrato scientificamente, anche grazie al progetto Italian MUR patrocinato dalla FOFI, di poter migliorare le condizioni di salute del paziente e di conseguire significativi risparmi per il SSN.

L’emendamento in oggetto prevede dunque l’istituzione , nello stato di previsione del Ministero della Salute, di un fondo finanziato con un milione di euro per l’avvio dell’applicazione sperimentale dell’MUR. “Dopo l’approvazione delle Assemblee del Senato e della Camera dei Deputati, verrà così a completarsi il percorso di evoluzione del ruolo del farmacista e della farmacia di comunità che la Federazione aveva delineato a partire dal Documento sulla Professione presentato nel 2006” sintetizza il presidente della FOFI, senatore Andrea Mandelli.

“E’ un’evoluzione che la Federazione ha promosso e sostenuto anche attraverso la realizzazione di studi e ricerche che hanno ottenuto il consenso e l’apprezzamento della comunità scientifica internazionale e dei quali ha evidentemente tenuto conto il legislatore italiano” dice il vicepresidente della FOFI, senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri.

Il Comitato Centrale della Federazione esprime dunque profonda soddisfazione per l’importante risultato raggiunto, certa che l’ampliamento del ruolo del farmacista nel processo di cura, sul territorio come nell’ospedale, costituisca un vantaggio dimostrato per il cittadino e per il servizio sanitario.

Roma, 19 novembre 2015