L’evento scientifico richiama migliaia di studiosi da tutto il mondo

Lo annuncia il professor Federico, direttore della Clinica neurologica dell’Università di Siena, che a Kyoto ha presentato la candidatura dell’Italia a nome della Società Italiana di Neurologia.

Il professor Antonio Federico, docente di Neurologia all’Università di Siena, annuncia che si terrà in Italia, a Roma, il congresso della Federazione mondiale di Neurologia nel 2021. La Federazione è un’organizzazione internazionale che riunisce tutte le società mondiali di Neurologia, e i suoi congressi sono in grado di creare un indotto di circa 30.000 persone.

La candidatura dell’Italia è stata presentata dal professor Federico a Kyoto all’assemblea dei delegati delle oltre 120 nazioni, durante l’ultimo congresso della Federazione, che ha richiamato oltre 8500 medici e ricercatori, alla presenza del principe ereditario del Giappone, ministri, autorità giapponesi e tre premi Nobel per la medicina. Tra i paesi europei (Francia, Inghilterra e Danimarca) che avevano presentato la propria candidatura ad ospitare il congresso del 2021, l’Italia è stata scelta a grande maggioranza dei voti.

“Il congresso sarà un’occasione importante per la neurologia italiana, che ha dimostrato il proprio peso e il proprio prestigio internazionale, e sarà anche un’ottima occasione turistica per Roma e per l’Italia” – ha detto il professor Federico, esprimendo al propria soddisfazione. “Sarà la prima volta che un congresso di Neurologia così grande, con una così grande partecipazione di studiosi provenienti da tutto il mondo, e con ricadute scientifiche così importanti, si terrà in Italia.” Analoga soddisfazione è stata espressa dal professor Leandro Provinciali, presidente della Società Italiana di Neurologia.