La tendinite calcifica della spalla è una patologia che causa dolore nel paziente e che è piuttosto comune: la porzione di popolazione adulta che ne soffre tipicamente manifesta un dolore acuto e intenso che non si presenta in concomitanza a spiegazioni razionali (sforzi o simili).

peri_artriteNonostante non arrivi a causa di un problema conclamato, quindi, questa tendinite è talmente dolorosa da riuscire a volte a compromettere completamente le attività quotidiane più semplici: pur non essendo una malattia grave e risolvendosi spesso da sola, il problema legato alla calcificazione della spalla riguarda soprattutto le fasi di dolore e la loro risoluzione, perché capire quando e come ricorrere ad un trattamento spesso può essere difficile.

Gli studi confermano che sotto ai 40 anni circa il 3% del campione studiato manifesta calcificazioni tendinee e nel 35% di questi casi il problema diventa sintomatico: le più colpite sono le donne tra i 30 e i 60 anni, spesso con una patologia bilaterale che riguarda il tendine sovraspinato. La causa può essere legata all’ipotiroidismo, a un’infiammazione cronica del tendine ma anche ad una situazione di sovraccarico che coinvolge la spalla in modo continuato.

Per la calcificazione spalla la terapia è quella che serve quanto meno a cercare di ridurre il dolore ed evitare danni al tendine che presenta la calcificazione. Un primo trattamento può essere quello con le onde d’urto, che permette di bombardare la calcificazione dall’esterno e produrre una frammentazione, prima, e il riassorbimento, poi.