Il lavoro del team vincitore – i cui co-autori principali sono il Professor Richard B. Lipton e il Dottor Daniel Serrano – riguarda le fluttuazioni di stato di emicrania episodica e cronica nel corso di un anno

 

Teva Pharmaceuticals Europe BV è lieta di annunciare il vincitore del Premio Enrico Greppi 2017 della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC), proclamato il 3 dicembre durante il Congresso dell’European Headache Federation (EHF) a Roma. Il team vincitore – tra cui i co-autori principali del lavoro, il Dottor Daniel Serrano e il Professor Richard B. Lipton – ha ottenuto il premio per il miglior lavoro originale e inedito sugli aspetti clinici, epidemiologici, genetici, fisiopatologici e terapeutici della cefalea. Oltre a 10.000 euro, il premio dà diritto alla pubblicazione del lavoro sul “Journal of Headache and Pain”.

Il team che si è aggiudicato il premio ha presentato il lavoro dal titolo “Fluttuazioni di stato di emicrania episodica e cronica nel corso di un anno: implicazioni per diagnosi, terapia e disegno di studi clinici”. Intervenendo alla cerimonia di premiazione a Roma durante la quale ha ricevuto il premio in rappresentanza del team vincitore, il Professor Richard B. Lipton si è così espresso: “Siamo felici e onorati di ricevere il Premio Enrico Greppi. Desidero ringraziare anche a nome dei colleghi la Giuria per il riconoscimento assegnato al nostro lavoro di ricerca sulla cefalea. Sono riconoscimenti come questo che aiutano a creare consapevolezza e interesse ai continui progressi nella diagnosi, nella ricerca e nelle terapie dell’emicrania. È davvero entusiasmante per il nostro gruppo di lavoro”.

Il Premio Greppi beneficia di un grant educazionale di Teva Neuroscience. Il Dottor Boukje de Vries, Associate Medical Director, Teva Neuroscience Europe, ha dichiarato: “Anche se l’emicrania è una patologia diffusa continua a essere ampiamente sotto-diagnosticata. Per questo Teva è impegnata a collaborare con la comunità neurologica per individuare modalità nuove e migliori per diagnosticare, studiare e trattare l’emicrania. Siamo lieti di poter sostenere il Premio Enrico Greppi con un nostro grant educazionale, cosa che continueremo a fare nel 2018”.

La Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC) sponsorizza questo premio internazionale in memoria di Enrico Greppi (1899-1969), pioniere nel campo delle cefalee e fondatore nel 1954 a Firenze del primo Centro Cefalee in Europa. Il lavoro di ricerca premiato è stato selezionato da una giuria internazionale che ha valutato i numerosi lavori presentati. Nel commentare il lavoro vincitore, il Professor Francesco Pierelli, Presidente della SISC, ha affermato: “Il lavoro di ricerca premiato quest’anno riguarda la stabilità della diagnosi di emicrania episodica o cronica nel tempo e conferma la notevole variazione nella frequenza dei giorni di cefalea nei pazienti. I risultati sono importanti per la classificazione e la diagnosi della cefalea, per il disegno e l’interpretazione degli studi clinici ed epidemiologici oltre che per la gestione clinica”.

Il Professor Paolo Martelletti, Presidente dell’European Headache Federation Council, ha aggiunto: “Il Premio Greppi è stato istituito nel 1983 e la prima lectio si è tenuta lo stesso anno a Monaco di Baviera durante il Primo Congresso dell’International Headache Society. Tra i vincitori del premio figurano eminenti studiosi nel campo delle cefalee, tra cui Michael Moskowitz che è stato il primo a ricevere questo premio. Nel corso degli anni, la Lectio del Premio Greppi si è tenuta durante i congressi dell’International Headache Society (IHS), poi di quelli dell’European Pain Federation (EFIC) e ora dell’European Headache Federation. Il Premio viene assegnato da una giuria internazionale che valuta in doppio cieco i numerosi lavori presentati. Il lavoro che si aggiudica il premio ha diritto di pubblicazione sul ‘Journal of Headache and Pain’, la rivista scientifica ufficiale dell’EHF”.

Per maggiori informazioni sui Premi Enrico Greppi o sui requisiti e termini per partecipare all’edizione 2018 del premio, cliccate qui oppure potete rivolgervi alla Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (sisc@sisc.it).

Teva è una tra le prime 15 aziende farmaceutiche a livello mondiale e offre soluzioni di cura di alta qualità e su misura a circa 200 milioni di pazienti, in più di 100 Paesi, ogni giorno. Teva è leader mondiale nel trattamento innovativo della sclerosi multipla e vanta programmi di sviluppo in fase avanzata per altre patologie del sistema nervoso centrale, tra cui disturbi del movimento, emicrania, dolore e malattie neurodegenerative, e un ampio portafoglio di prodotti nell’area respiratoria. Con sede europea sita ad Amsterdam, in Olanda, Teva è il più grande produttore di farmaci equivalenti al mondo e, grazie al suo portfolio di oltre 1.800 molecole, produce una vasta gamma di farmaci equivalenti per quasi tutte le aree terapeutiche. Teva integra le proprie competenze nel campo dei farmaci equivalenti e specialistici per fornire nuove risposte ai bisogni insoddisfatti dei pazienti coniugando lo sviluppo di farmaci, dispositivi, servizi e tecnologie. Il fatturato netto di Teva ha raggiunto $ 21,9 miliardi nel 2016.

6 Dicembre 2017