«Promuovere la qualità di vita di bambini e adolescenti con disabilità multipla e bisogni complessi di assistenza e cura: dalla teoria alla pratica» Come formare l’équipe multidisciplinare e le famiglie per migliorare la qualità di vita
Sabato 24 settembre 2016 – Aula Magna Università Milano Bicocca, edificio U6 (piano terra) Piazza dell’Ateneo Nuovo 1 – Milano

L’idea della Conferenza nasce dalla volontà di presentare i risultati del progetto Enablin + e di fare il punto sulla ricerca, sulle pratiche di intervento e sui modelli formativi per bambini e adolescenti con disabilità multipla e complessa e sulla loro inclusione educativa e sociale, con la finalità di promuovere un “forum” di scambi ed idee innovative e di buone pratiche utilizzabili ed applicabili direttamente come supporto alla vita quotidiana per i genitori e per i curanti e basate su una buona evidenza scientifica.

Il “filo conduttore” si trova nella Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità e nei criteri di “Qualità della Vita”. Parole chiavi dell’evento sono: partecipazione, attività, collaborazione interprofessionale e transdisciplinare, etica degli interventi, che devono essere orientati al bambino nella completezza delle sua persona (a prescindere dalla gravità) e al suo ambiente di vita.

La cornice di riferimento si basa sui capitoli dell’ICF: come migliorare il funzionamento, l’attività, la partecipazione e come favorire i facilitatori ambientali.
La conferenza si rivolge a tutti gli operatori di ambito sanitario ed educativo che operano nell’ambito delle disabilità complesse e multiple del bambino: medici, fisioterapisti, terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, terapisti occupazionali, logopedisti, psicologi, pedagogisti, educatori professionali, infermieri, assistenti sociali, insegnanti e professionisti del mondo della scuola, assistenti alla persona ed in generale a tutti i professionisti che si occupano di questi bambini ed alle loro famiglie.

Sabato 24 Settembre 2016
Mattina: Sessione Plenaria (con traduzione simultanea)
8.30 Registrazione dei partecipanti
9.00 Saluti di benvenuto: SUSANNA MANTOVANI, Universita’ Bicocca & MONSIGNOR ANGELO
BAZZARI Presidente Fondazione Don Gnocchi
9.20 Saluto delle Autorità: ANNA MARIA CARUSO, Garante per l’infanzia Comune di Milano
Moderatore: ANTONELLA COSTANTINO, Policlinico di Milano
9.30 Presentazione dei risultati del Progetto Europeo Enablin + , Jo Lebeer Università di Anversa, BE
(Coordinatore del progetto)
10.00 Il problema della qualità di vita nei bambini PIMD (Profound Intellectual Multiple Disabilities): a che punto siamo con i servizi? Quali contributi dalla ricerca? Bea Maes (Università Cattolica di Leuven, BE, Presidente del gruppo speciale di ricerca sulle disabilità complesse e multiple (PIMD) della Società Scientifica IASSID )
10.40 La formazione dei professionisti per un approccio al bambino PIMD. Christine Plivard, CESAP, Parigi,FR.
11.10 Integrazione tra cura ed educazione per bambini con disabilità molto severe: la realtà italiana. Marina Rodocanachi & Anna Dal Brun, Fondazione Don Carlo Gnocchi, Milano
11.30 Coffee break
12.00 Tavola rotonda: “Rendere abili ed includere bambini e adolescenti con intensi e complessi bisogni di assistenza e cure: il ruolo delle Università nel preparare le diverse figure professionali” MODERATORE: ROBERTA GARBO Università Milano Bicocca
 Università Statale di Milano: MP. Canevini  Università Milano Bicocca: S. Mantovani  Università Cattolica di Milano: L. D’Alonzo  Università de Fribourg (CH): G. Petitpierre  Università di Evora (PT): A. Candeias
 Università di Leuven (BE): B. Maes
 Università di Manchester (UK): J. Goldbart
 CESAP-Formation, Centre d’Etudes et de Soins auprès du Polyhandicapés Paris: C. Plivard
13.30 Pranzo
Con esposizione dei lavori in corso del gruppo italiano e dei gruppi stranieri di Enablin+: poster, video, libri e materiale con esempi di buone pratiche relative alla Qualità di Vita del bambino.
Pomeriggio
14.30 Sessioni parallele
17.00 Conclusioni e test di apprendimento ECM (per i partecipanti italiani delle professioni sanitarie)

Seminario disabilità multiple nei bambini e adolescenti

Comitato Scientifico:
Lucia Angelini (Fondazione Don C. Gnocchi, Milano), Anne Marie Boutin & Christina Plivard (CESAP, Paris), Adelinda Candeias (Università di Evora), Enrico Castelli (Dipartimento di Neuroriabilitazione, Ospedale Bambin Gesù, Roma) Jo Lebeer & Beno Schraepen (Università di Anversa), Marina Rodocanachi & Anna Dal Brun (Fondazione Don C. Gnocchi, Milano), Bea Maes (Università Cattolica di Leuven), Istvan Szamoskozi & Reka Orban (Babes-Bolyai University, Cluj-Napoca, Romania), Mia Nijland (Expert Centre BNK, Wijhe, Olanda) Apostol Apostolov (Karin Dom Centre, Varna, Bulgaria)

Segreteria Scientifica:
Anna Dal Brun (Fondazione Don Carlo Gnocchi, Milano)
Hugo Rebelo (Università di Evora, Portogallo)
Heleen Neerinckx (Università di Anversa & Multiplus, Università di Leuven, Belgio)
Segreteria Organizzativa: Jessica Matera (Fondazione Don Carlo Gnocchi, Milano): jmatera@dongnocchi.it – Tel. +39 02/40308305

Lingua:
Italiano- inglese con traduzione simultanea nella sessione plenaria e traduzione differita nelle sessioni parallele

ENABLIN+ è un progetto di partnership europea, finanziato dalla Commissione Europea – Programma Leonardo per l’Apprendimento permanente. Il progetto si rivolge a bambini e giovani adulti (0-21 anni) con bisogni complessi ed intensi di cure ed assistenza, con disabilità multiple e gravi restrizioni dell’attività e della partecipazione, dell’autosufficienza nella vita quotidiana, dell’educazione, della comunicazione, della mobilità e delle attività del tempo libero ed alle persone (professionisti e famiglie) che si occupano di loro. Obiettivo principale è lo sviluppo di un sistema di servizi interdisciplinari di formazione in cui professionisti e genitori provenienti da ambienti differenti imparino assieme, con lo scopo di accrescere la qualità della vita dei bambini con bisogni molto complessi ed intensi di cure. Enablin + sviluppa una serie di moduli per migliorare l’inclusione, la comunicazione, la regolazione del comportamento, l’attivazione e l’apprendimento, l’integrazione tra educazione e cura nella vita quotidiana.

To enable = rendere qualcuno capace di fare qualcosa
Enablin+ = indica che ci stiamo focalizzando in questo progetto sui bambini con disabilità multipla.